Comunicazione dei dati dei corrispettivi telematici – 1° Invio al 2 Settembre

//Comunicazione dei dati dei corrispettivi telematici – 1° Invio al 2 Settembre

Comunicazione dei dati dei corrispettivi telematici – 1° Invio al 2 Settembre

Il 1 Luglio 2019 è scattata una piccola rivoluzione per i commercianti italiani. Il “classico” scontrino cartaceo è stato infatti sostituito dal “nuovo” scontrino elettronico.


L’Obbligo della trasmissione telematica dei corrispettivi, tramite idonei registratori di cassa (individuati dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 28 ottobre 2016), è stato sancito dall’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127 che ha previsto, per i contribuenti esercenti attività al minuto e assimilati (elencati nell’art. 22 Dpr633/72), come primo invio il 01/01/2020. Successivamente il Collegato fiscale alla legge di Bilancio 2019 (art 17 DL 119/2018), ha anticipato l’obbligo al 01/07/2019, ma solo per i contribuenti con volume d’affari 2018 superiore a 400.000 euro. La memorizzazione elettronica genera la naturale cessazione della tenuta del registro dei corrispettivi (obbligo di registrazione art. 24 c.1 DPR 633/72) e della certificazione dei corrispettivi tramite ricevuta fiscale o scontrino cartaceo.

Al fine di consentire ai soggetti che non abbiano ancora la disponibilità di un Registratore Telematico, il Legislatore con una serie di atti (Art. 12 quinquies DL 34/2019; Circ. 15/E del 29/06/2019; Provv Direttoriale 236086/2019), ha previsto un periodo transitorio di 6 mesi che neutralizza le sanzioni previste all’art. 2 c.6 del D.Lgs 127/2015, e definisce ulteriori modalità per la trasmissione dei dati. Con il provvedimento n. 236086/2019 del 4 luglio 2019 l’Agenzia delle Entrate ha, quindi, definito ulteriori modalità per la trasmissione dei dati e le relative specifiche tecniche, utilizzabili nel periodo transitorio individuato dal citato articolo 2, comma 6-ter, del decreto legislativo n. 127 del 2015. Il periodo transitorio è il seguente:

– Da 01/07/2019 sino alla data di attivazione del RT, ma non oltre il 31/12/2019 per i
contribuenti con volume d’affari > 400.000 €;

– Dal 01/01/2020 sino alla data di attivazione del RT, ma non oltre il 30/06/2020 per i
contribuenti con volume d’affari < 400.000 €.

I dati dei corrispettivi giornalieri devono essere inviati entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione e l’invio può essere effettuato direttamente dal contribuente o da un intermediario abilitato. In quest’ultimo caso, gli intermediari incaricati della trasmissione, rilasciano al contribuente l’impegno a trasmettere in via telematica all’Agenzia delle entrate i dati relativi ai corrispettivi giornalieri, nonché copia della comunicazione trasmessa e della relativa ricevuta. Quest’ultima attesta il ricevimento da parte dell’Agenzia delle Entrate e costituisce prova dell’avvenuta presentazione.

 

Il nuovo modulo Software Buffetti- Dati Corrispettivi

Per tale adempimento la Buffetti Software sta predisponendo, con rilascio entro   agosto 2019 , un nuovo  modulo software “Dati Corrispettivi”, richiamabile dal menù “Modelli di comunicazione”, con il quale è possibile produrre il file telematico mensile dei dati dei corrispettivi giornalieri relativi alle operazioni effettuate a decorrere dal 1° luglio 2019. Il nuovo modulo software verrà rilasciato temporaneamente in versione di prova gratuita a tutti  gli Utenti Buffetti Software attivi e sarà utilizzabile solo dai clienti come le procedure software “Fatture emesse/ricevute”(Spesometro – Esterometro). Nel nuovo modulo “Dati Corrispettivi “di Buffetti  sono contenute le funzionalità che consentono di:

  • Inserire manualmente i dati giornalieri dei corrispettivi, il modus operandi non cambia per i contribuenti con periodicità Iva mensile o trimestrale;
  • Rispendere i dati corrispettivi dalla linea Contabile
  • Generare singoli file Xml da inviare nella prima fase tramite il servizio
    web “Fatture e corrispettivi” dell’Agenzia delle Entrate; generare file ZIP, contenenti più file telematici riferiti ad operatori economici diversi in formato XML, da inviare tramite il servizio web “Fatture e corrispettivi” dell’Agenzia delle Entrate (attivo dal 30/07).

Hai altre domande? Contattaci all’infoline Buffetti Software Salerno 089 98 48 240. Sulla base della tua attività sapremo consigliarti la soluzione più adeguata alle tue esigenze!

2019-08-23T08:57:07+01:00